Connettiti sui Social

Vino rosso, miele e rosmarino contro il raffreddore

vino rosso miele e rosmarino

Curiosità

Vino rosso, miele e rosmarino contro il raffreddore

Vino rosso, miele e rosmarino: preparate il pentolone streghette e stregoni – forse meglio un pentolino, a scanso di eccessi – perché oggi prepariamo una vera e propria pozione magica contro il raffreddore.

Alzi la mano chi in inverno non si becca almeno una volta un malanno. Ecco, siamo in compagnia. Ma quali rimedi adottare senza dover ricorrere necessariamente a bombe di farmaci all day long?

Certamente vino rosso, miele e rosmarino non è qualcosa da assumere 3 o 4 volte al giorno per una settimana, ma una tazzina di sera, dopo cena, guardando un bel film o poltrendo davanti al camino può essere una soluzione che allevia i disturbi legati alla tosse e al raffreddore.

Un team di scienziati ungheresi ha infatti scoperto che all’interno delle molecole del vino rosso esiste una sostanza naturale in grado di fornire all’essere umano anticorpi contro il virus dell’influenza, il resveratrolo. Tesi ribadita successivamente anche da un gruppo di ricerca de La Sapienza di Roma che ha osservato la potenza antinfiammatoria del rasveratrolo, addirittura superiore a quella del cortisone. Insomma, il vino rosso fa bene, e ancora una volta ne abbiamo le prove. Aggiunto alle proprietà disintossicanti ed energizzanti del rosmarino usato in infusione e alle naturali capacità antibatteriche del miele, il nostro sciroppo magico diventa un elemento davvero indispensabile quando proprio l’influenza non ci fa dormire. Cioè, se non dormiamo lenendo la tosse almeno dormiamo per il goccetto.

VINO ROSSO, MIELE E ROSMARINO CONTRO IL RAFFREDDORE: INGREDIENTI

  • Un bicchiere di vino rosso
  • Un rametto di rosmarino
  • Un cucchiaio di miele

VINO ROSSO, MIELE E ROSMARINO CONTRO IL RAFFREDDORE: PREPARAZIONE

  1. Versare il vino rosso in un pentolino e scaldare
  2. Aggiungere il rosmarino, spegnere il fuoco e lasciare in infusione per 6-7 minuti coprendo con un coperchio
  3. Filtrare e unire il miele

Et voilà, la nostra pozione magica è pronta.

Sono certa che così farete davvero sogni bellissimi.

Anna Le Rose

Web copywriter. Consulente di scrittura creativa. Racconto storie. Fotografo cibi dall'alto. Ho un blog che si chiama Vene Vanitose. Scrivo d'amore, di cibo e di donne. Spesso le tre cose coincidono.

Clicca per Commentare

You must be logged in to post a comment Accedi

Lascia un Commento

Altri Articoli in Curiosità

Pubblicita'

I Migliori Articoli

Pubblicita'
Vai Su

Informativa: Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi la Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi