Connettiti sui Social

In giro per cantine: Poggio al Grillo e il suo Rosatico

Poggio al Grillo

Cantine

In giro per cantine: Poggio al Grillo e il suo Rosatico

Oggi, nel nostro viaggio alla scoperta delle Cantine Italiane, incontriamo Poggio al Grillo. L’azienda vinicola sorge nel cuore di Castagneto Carducci, un piccolo e affascinante borgo adagiato in cima alla collina in provincia di Livorno, in Toscana. L’avventura è nata un po’ per gioco e un po’ per curiosità nel 2008, con l’impianto dei primi 5000 metri di vigneto, a cui si sono aggiunti altri 5000 metri nel 2011.

Folgorato dai profumi dell’Aleatico passito, Alessandro Scalzini si è lanciato nel mondo del vino e anche grazie ai consigli dell’amico Luca D’Attoma, ha iniziato a prendersi cura della vigna nel tempo libero dalla sua professione di cardiologo. La passione ha contagiato la figlia minore, Giulia, che dopo un viaggio tra le cantine di Bordeaux ha deciso di intraprendere gli studi in Viticoltura ed Enologia. Come ci racconta Giulia Scalzini: “La nostra è una piccola e giovane azienda. La superficie vitata è di 1,5 ha: quasi tutto Aleatico e qualche filare di Petit Manseng. Produciamo tre vini: Rosatico, un rosato 100% Aleatico da macerazione, un prodotto molto particolare; Rezeno, il nostro passito 100% Aleatico, dal carattere deciso, ma equilibrato ed elegante, e Corvallo, l’ultimo nato della linea (prima annata: 2016), dal curioso incontro tra l’acido e minerale Petit Manseng e il profumato ed elegante Aleatico, in questo caso vinificato in bianco”.

Tra i vini che producono il Rosatico è una vera star ed è nato da un esperimento, a quanto pare ben riuscito, grazie al prezioso contributo di Luca Rettondini che ha seguito passo passo l’evoluzione dell’azienda Poggio al Grillo fino ad oggi. Come ci spiega Giulia Scalzini: “Abbiamo provato a vinificare l’Aleatico in versione rosato. Il risultato è un vino profumatissimo, ma anche sapido e dotato di una particolare struttura: insomma, ha un carattere tutto suo! Al naso si presenta elegante ed intenso, con un’ampia e fedele estrinsecazione degli  aromi varietali, in un gioco tra profumi floreali e fruttati, che ben si integrano con note agrumate e minerali. Al palato ha un ingresso fresco e avvolgente, succoso ed equilibrato, ideale come aperitivo, ma anche con primi e secondi di pesce, crostacei, carne bianca… finanche con la trippa!”.

Il suo entusiasmo è contagioso e a sentirla parlare così viene voglia di chiederle un calice di questo delizioso vino rosato!

Se Giulia dovesse finire su un’isola e avesse la possibilità di portare con sé solo 3 vini non ha dubbi: “Ci vorrebbe qualcosa da bere con il pesce: un buon Riesling della “Mittelmosel”, acido, minerale e succoso, sarebbe perfetto! Se, però, capitasse di imbatterci in un caprone, il Riesling certo non farebbe al caso nostro; ci vorrebbe allora, nell’eventualità, un bel rosso strutturato da abbinare al sapore decisamente più rustico della carne, come un Paleo Rosso o un Grattamacco, per restare in Toscana, un Pinot noir di Pojer e Sandri per volare in Trentino, un evoluto Montepulciano d’Abruzzo di Emidio Pepe, o, senza badare a spese, una bella bottiglia di Château Margaux… infine, per meditare guardando le stelle, la sera, e ricordare il sapore di casa, porterei il nostro passito Rezeno”.

Un grazie sincero all’azienda Poggio al Grillo per questa bella chiacchierata, una piccola realtà, ma con una passione coinvolgente!

Foto di| Enrico Caracciolo

Matteo Bencini

Scrivo poco ma cerco di farvi vivere le solite emozioni che provo durante i miei vaggi e le mie degustazioni, racconto vini del nostro territorio.

Clicca per Commentare

You must be logged in to post a comment Accedi

Lascia un Commento

Altri Articoli in Cantine

Pubblicita'

I Migliori Articoli

Pubblicita'
Vai Su

Informativa: Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi la Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi