Connettiti sui Social

Degustiamo il Ribona Colli Maceratesi Doc dell’azienda Boccadigabbia

Ribona Colli Maceratesi

A Tavola con il Sommelier

Degustiamo il Ribona Colli Maceratesi Doc dell’azienda Boccadigabbia

Oggi conosceremo il Ribona Colli Maceratesi, un antico vitigno esclusivamente tipico della provincia di Macerata, e che degusteremo nella versione “Le Grane”, prodotto dall’azienda Boccadigabbia di Civitanova Marche. Si tratta di un vino bianco contraddistinto dalla Denominazione d’origine controllata Colli Maceratesi Ribona, istituita dopo la riscoperta del vitigno (detto anche Maceratino), caduto per lungo tempo nel dimenticatoio.

Il Ribona è presente solo nel territorio di Macerata, e per “Le Grane” viene utilizzato in purezza quello che Boccadigabbia coltiva nella tenuta La Floriana, sulle colline di Montanello. I terreni, di tipo sabbioso-argilloso, sono esposti a nord-est e sono ubicati a circa 25 km dal Mare Adriatico; il tipo di allevamento adottato nei due ettari di vigneti è quello a controspalliera.

La vendemmia avviene all’inizio del mese di settembre, quando l’uva è raccolta manualmente, ed è quindi condotta in cantina per essere selezionata e diraspata. Gli acini sono sottoposti a pigiatura soffice e successivamente sono messi a fermentare in recipienti di acciaio inox, per circa 12 giorni, a temperatura controllata. In seguito viene adottata una tecnica che conferisce maggiore unicità al vino in questione: al mosto viene aggiunta uva diraspata intera, leggermente surmatura, in modo da conferire al vino maggior corpo, colore ed aromi. Tale rifermentazione, chiamata tradizionalmente “fare le grane” (da qui in nome del prodotto), dura una decina di giorni, al termine dei quali il vino è imbottigliato e messo in vendita.

Stappiamo il Ribona Colli Maceratesi e versiamolo in ampi calici dall’apertura media, alla temperatura di servizio di 10-12°C. Esaminando visivamente il vino, osserveremo un colore giallo paglierino carico, con riflessi dorati ed una buona densità. Al naso potremo percepire sentori erbacei, floreali e fruttati, in particolare agrumi e frutta matura a polpa gialla. Portando il vino alla bocca ne avvertiremo subito la freschezza, la buona struttura e una decisa punta di acidità.

Rotondo e dal buon tenore alcolico (14% vol), il Ribona Colli Maceratesi è caratterizzato da un finale persistente con un leggero retrogusto fruttato. Si abbina egregiamente ad aperitivi, a paste e secondi piatti a base di pesce, ma anche a formaggi non troppo stagionati, carni bianche alla griglia e, perché no, a tortellini e ravioli in bianco. Questo Colli Maceratesi Ribona Doc si presta anche ad un invecchiamento in cantina di alcuni anni. Buona degustazione e… alla salute!

Nasco appassionato di musica, in seguito divento anche giornalista e sommelier, attratto dall'enogastronomia e dal vino, alla scoperta delle tante sorprese che si nascondono dentro ogni bicchiere

Clicca per Commentare

You must be logged in to post a comment Accedi

Lascia un Commento

Altri Articoli in A Tavola con il Sommelier

Pubblicita'

I Migliori Articoli

Pubblicita'
Vai Su

Informativa: Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi la Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi