Connettiti sui Social

Degustiamo il Pactio di Tenuta Fertuna

Pactio di Tenuta Fertuna

A Tavola con il Sommelier

Degustiamo il Pactio di Tenuta Fertuna

E’ il Pactio di Tenuta Fertuna il vino che ci accingiamo a conoscere nel corso di questa degustazione pre-natalizia: un vino rosso contraddistinto dalla denominazione d’Indicazione geografica tipica Toscana Rosso, ideale per accompagnare molti dei piatti delle imminenti feste. Si tratta di un prodotto dal carattere deciso ma elegante, espressione della Maremma, area nella quale è ubicata l’azienda di Gavorrano (Grosseto).

I vitigni utilizzati per la realizzazione del Pactio sono il Sangiovese (per la maggior parte del totale), il Cabernet Sauvignon ed il Merlot in porzioni variabili; le uve provengono da piantagioni coltivate a cordone speronato alto, su terreni sassosi e ricchi di limo e argilla, soggetti ad estati aride ed inverni temperati. Dopo la vendemmia, i grappoli sono diraspati, pigiati e messi a macerare in recipienti di acciaio inox a temperatura controllata. Subito dopo i vari mosti vengono uniti e posti ad affinare in barriques di rovere francese nuove, per un periodo di quattro mesi; prima di essere messo in commercio, il vino è fatto ulteriormente affinare in bottiglia per un breve lasso di tempo.

Passiamo ora all’esame organolettico e all’assaggio del Pactio di Tenuta Fertuna: stappiamo la bottiglia un’ora prima di versare il vino nel bicchiere, ad una temperatura di servizio di 18-20°C. Il calice di tipo Bordeaux che avremo scelto per la degustazione sarà pervaso da un colore rosso rubino, con bei riflessi porpora e aranciati, a seconda dell’invecchiamento della bottiglia (si consiglia di non tenerla in cantina per più di 5-7 anni). Ad un esame olfattivo saremo colpiti da un interessante bouquet intenso e vinoso, contraddistinto da forti sentori speziati, come il pepe, ma anche aromi fruttati di ciliegia, frutta sotto spirito e conserve, nonché leggeri profumi di vaniglia e tabacco. Portando il vino alla bocca ne potremo subito cogliere la buona struttura, la morbidezza, la rotondità e l’ottima asciuttezza; il tannino è dolce e poco invadente, il finale è persistente ma lascia la bocca pulita, con un lieve retrogusto fruttato.

Il Pactio di Tenuta Fertuna si presta bene ad accompagnare le pietanze che verranno servite sulle tavole durante le festività natalizie, oppure l’abbinamento migliore è quello con salumi e formaggi stagionati, pasta ripiena, carni elaborate, selvaggina e pollame. Insomma, un vino versatile che è adatto a sposare svariati piatti, nonché momenti passati a tavola in compagnia. Perciò al mio personale Buon Natale aggiungo un caloroso “Alla salute”!

Nasco appassionato di musica, in seguito divento anche giornalista e sommelier, attratto dall’enogastronomia e dal vino, alla scoperta delle tante sorprese che si nascondono dentro ogni bicchiere

Clicca per Commentare

You must be logged in to post a comment Accedi

Lascia un Commento

Altri Articoli in A Tavola con il Sommelier

Pubblicita'

I Migliori Articoli

Pubblicita'
Vai Su

Informativa: Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi la Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi