Connettiti sui Social

Cinque Quinti: a tempo di vino

Cinque Quinti

Cantine

Cinque Quinti: a tempo di vino

Il vino può avere un tempo? Nel caso di Cinque Quinti penso proprio di sì. Un ritmo fresco, giovane, gioioso quello di Fabrizio, Martina, Michele, Francesca e Mario, i cinque fratelli Arditi – di nome e di fatto, passatemi la forse banale precisazione – che hanno preso in mano le redini dell’azienda di famiglia nata quattro generazioni fa espandendola e ritmandola come solo l’entusiasmo di chi ama qualcosa può fare.

Nel 2016 Fratelli Arditi diventa Cinque Quinti nel meraviglioso spazio di cento ettari nel Monferrato, a Cella Monte, di cui circa la metà sono coltivati a Barbera, Cortese, Grignolino, Pinot Nero, Arneis, Bonarda, Nebbiolo, Cabernet Sauvignon, Chardonnay, Syrah, Freisa e Dolcetto.

Sono entrata in contatto con Martina sui social che, insieme a Francesca, si occupa del digital e della comunicazione di Cinque Quinti, abbiamo chiacchierato e mi ha proposto la degustazione del loro vino da tavola rosso.

Ecco, preciso subito una cosa: sdoganiamo per favore questa cosa dei “vini da tavola” e togliamoci un po’ di spocchiarella, perché quello che ho assaggiato è un vino che non ha nulla da invidiare a prodotti più blasonati e vestiti a festa.

Il vino rosso da tavola Cinque Quinti, di uve 100% Barbera della vendemmia 2015, prodotto in 750 bottiglie, è un vino di quelli che si bevono davvero piacevolmente. Riempie ma non invade, ha corpo ma non risulta pesante, profuma molto ma non disturba, 14% vol che si sentono ma che non ammazzano.

Soccia che buono!“, si direbbe qui a Bologna, e in effetti è un vino che appena lo assaggi ti viene da dire proprio “Chebbbuono!“, con tre B perché è così che è. Friccicarello, morbido, profumato, chiacchierino e conviviale. Un vino perfetto per un tagliere di salumi e formaggi, per una bruschettata, per un aperitivo rinforzato.

Metto anche lui nella mia lista dei vini “da corteggiamento”.

Ché quel colore lì, è proprio quello del “Mi fai arrossire…“.

Anna Le Rose

Web copywriter. Consulente di scrittura creativa. Racconto storie. Fotografo cibi dall'alto. Ho un blog che si chiama Vene Vanitose. Scrivo d'amore, di cibo e di donne. Spesso le tre cose coincidono.

Clicca per Commentare

You must be logged in to post a comment Accedi

Lascia un Commento

Altri Articoli in Cantine

Pubblicita'

I Migliori Articoli

Pubblicita'
Vai Su

Informativa: Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi la Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi