Connettiti sui Social

Ammàno Cantine Barbera, dietro un grande vino c’è una grande donna…

Ammàno Cantine Barbera

Cantine

Ammàno Cantine Barbera, dietro un grande vino c’è una grande donna…

Ammàno, un vino fatto soltanto di uva e mani. Marilena Barbera, una donna che coltiva la vite, raccoglie l’uva e la trasforma in quel nettare degli dèi tanto delizioso e pieno di storie da racontare. Si, perché il vino non è solo roba da uomini.

Ho avuto la fortuna di assaggiare Ammàno Cantine Barbera un po’ di tempo fa’. Essendo prodotto con un uve Zibibbo ti aspetteresti il classico vino dolce passito, e invece no. È un bianco secco, che ti stupisce e ti conquista sorso dopo sorso. Prodotto nelle campagne di Menfi (Sicilia), a due passi dal mare e dalle rovine di Selinunte, Ammàno è un vino interamente artigianale, fatto senza l’ausilio di macchinari e senza additivi.

Il vino ha sempre fatto parte della vita di Marilena Barbera, ma è stato una decina di anni fa a Chicago, che ha capito che c’era un “altro” vino, e soprattutto un altro modo di fare il vino rispetto a quello che conosceva. Come ci ha raccontato: “Ero in una bellissima enoteca, dove ho bevuto una vecchia bottiglia della Coulée de Serrant. Non ricordo quanto vecchia fosse (ma parecchio), e di sicuro prima di allora non avevo mai sentito parlare di Nicolas Joly, ma è stato quello il momento esatto in cui ho capito che quella era la direzione che avrei preso, e che avrebbe cambiato la mia vita”.

Marilena Barbera si è laureata in diritto internazionale e per 15 anni non ha avuto altro obiettivo che quello di intraprendere la carriera diplomatica. Poi la vita l’ha portata a fare altre scelte, ma in fondo ha realizzato il suo sogno di adolescente. La sua azienda si compone di tante piccole vigne, piantate in momenti diversi fra gli anni ’20 e oggi e quindi è composta da tanti diversi vigneti e varietà differenti, che spaziano dalle tradizionali (Inzolia, Catarratto, Grillo, Nero d’Avola, Perricone, Zibibbo) alle internazionali, introdotte dal padre negli anni ’80. Come ci ha spiegato: “Per mia scelta precisa ogni vino proviene da un singolo vigneto: solo così è possibile garantire la fedeltà al terroir e rispettare il legame di ciascuna vigna con la terra, il microclima, l’ambiente naturale di cui fa parte, e per questo motivo faccio molti vini (14 in tutto), ciascuno dei quali in quantità molto limitate a seconda della capacità produttiva di ciascun vigneto. In questo periodo, dopo aver seguito molto da vicino le sperimentazioni sulle varietà autoctone rare – i cosiddetti vigneti reliquia – sto lavorando su due autoctoni quasi sconosciuti: la Lucignola e il Vitraruolo, di cui magari parleremo più avanti”.

Se dovesse finire su un’isola deserta e avesse la possibilità di portare con sé solo 3 vini, Marilena non ha dubbi: “Una bottiglia di Arbois, una di Marsala non fortificato, e una di Ammàno, ovviamente!”.

Dorato come il sole, Ammàno Cantine Barbera si fa strada a colpi di bontà e in bocca si ritrova tutto quello che si sente al naso: pesche gialle, uvetta sultanina, zagara d’arancio e sul finale quella vena salina tipica delle uve aromatiche coltivate nelle isole del Mediterraneo. Si abbina ai piatti di pesce e ai formaggi cremosi, ma soprattutto ai momenti di gioia, come suggerisce Marilena. Va servito fresco, mi raccomando, a una temperatura di servizio di 12-14°C.

Come diceva Mario Soldati, “Il vino è la poesia della terra” e di Ammàno, tutto è poetico, persino l’etichetta, un bellissimo omaggio di Marilena ai vignaioli di un tempo, che per secoli hanno prodotto il vino senza pompe, senza filtri e senza elettricità, ma con il cuore e le loro grandi mani.

Foto di Rossana Brancato

Tiziana Foglio

Sono una Copywriter e Web Content Editor innamorata da sempre delle parole… appassionata del nettare deli Dèi, non dico mai di no a una bella storia e a un buon calice di vino!

Clicca per Commentare

You must be logged in to post a comment Accedi

Lascia un Commento

Altri Articoli in Cantine

Pubblicita'

I Migliori Articoli

Pubblicita'
Vai Su

Informativa: Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi la Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi